.
Annunci online

  pegacecco [ Stamo a vive un sogno!!! ]
         

"Che giovani siamo se non vogliamo cambiare il mondo..."


1 aprile 2012

#PAGOCONLACARTA

Bella la sanità pubblica vero? Belle le scuole pubbliche vero? Bello avere un welfare state, con mille difetti per carità, ma comunque di qualità vero? Ecco, se tutto ciò vi piace veramente ci sarebbero alcuni discorsetti da fare.

In questo periodo mi trovo a Firenze. Città piena di arte, storia, cultura e…commercianti che fanno uno scontrino sì ed uno no (ad essere ottimisti) e nessun cittadino che gli dice niente!

Se anche voi fate parte del club di quelli che si lamentano tutti i giorni perché in Italia si pagano troppe tasse, i politici rubano, etc. etc. ecco, la prossima volta che quando vi prendete un bel caffè, una pizzetta o un panino crudo e pecorino non vi fanno lo scontrino e voi non fate un fiato, pensateci due volte prima di incolpare qualcun altro se il vostro portafoglio piange sempre più ed i servizi latitano. Stesso discorso per carità con la fattura dal medico, dal carrozziere, dal dentista etc.

Ora, dove non arriva la cultura devi arrivare “la struttura”. Mi spiego. Posso pure chiedere lo scontrino/fattura ogni volta 4-5 volte al giorno, ma il mio vero interesse è risolvere il problema. Ergo, come paesi che in questo possono darci lezioni senza problemi insegnano, l’unica via per risolvere questo tipo di evasione fiscale si chiama plastica. Il giorno che potrò pagare 80 centesimi di caffè con un carta di credito/debito avremo fatto un serio primo passo verso la risoluzione della nostra allergia alla fattura/scontrino.

E qui il passo è semplice: abbassare al massimo (tipo 0,%) o eliminare completamente le commissioni bancarie sulle transazioni tramite carta ed aumentare la dimestichezza dei cittadini con questo mezzo di pagamento. Punto. Abbiamo dimostrato che da soli non ce la facciamo, ergo abbiamo bisogno di strumenti che ci obblighino a non evadere. Se poi qualcuno vuole continuare indiscriminatamente con il cash e se non gli fanno lo scontrino/fattura non importa, tanto sarà un problema delle prossime generazioni, informo che questa era la logica che valeva fino a circa qualche mese fa ed ora noi siamo quelli “delle prossime generazioni”…

Ripeto, se la sanità e l’istruzione pubblica fanno così schifo, allora nessun problema… Possiamo continuare a chiudere occhi, naso e orecchie senza colpo ferire.

Lancio l'hashtag: #pagoconlacarta

P.S. cito Firenze perché attualmente mi trovo qui, ma questo è un discorso che con alti e bassi vale tendenzialmente in quasi tutta Italia



sfoglia     marzo        agosto
 







Blog letto 51255 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom