Blog: http://pegacecco.ilcannocchiale.it

SIAMO IN CRISI PROPRIO PERCHE’ I RISTORANTI SONO TUTTI PIENI…


Durante lo “sfigato day”, causa sparata pro-media del viceministro Martone, un giovane studente-lavoratore pugliese inviò una lettera a La Repubblica. In un passaggio scrisse: “non voglio sproloquiare: spendo 16,80 euro per andare a Bari e per risparmiare mi porto i panini e l'acqua da casa, ogni giorno di lezione sembra che mi stia organizzando per una pasquetta, invece cerco solo di limitare i costi”. Alla frase evidenziata in neretto vorrei collegare la famosissima “i ristoranti sono tutti pieni” per condividere con voi una semplice considerazione.

I nostri genitori, quelli nati negli anni 40, 50 ed agli inizi dei 60, figli di operai, a volte monoreddito, non solo non andavano mai a cena fuori, ma guarda un po’, quando andavano all’università si preparavano i panini e l’acqua da casa… I miei genitori, ancora oggi, molto spesso si portano gli avanzi della cena a lavoro come pranzo.

C’è la crisi economica, l’università italiana è un disastro, ma la vera crisi, mi dispiace doverlo sottolineare ogni volta, è un’altra. Il benessere dei nostri padri molto probabilmente noi non lo avremo. Noi, con meno soldi di loro, stiamo andando a cena fuori tutte le settimana e ci lamentiamo se siamo costretti a farci il panino da casa come pausa pranzo. A casa mia si chiama dis-percezione nella gerarchia dei valori e dei bisogni… La crisi c’è, ma questa non è la causa della “nostra crisi". Noi siamo in crisi proprio perché i ristoranti sono tutti pieni. La crisi economica attuale, con la nostra crisi, non c'entra proprio nulla.

Pubblicato il 28/1/2012 alle 16.27 nella rubrica Attualità.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web